news

Ipertesto come via guida

by admin
Dic , 16
Ipertesto come via guida

Ipertesto come via guida

Fino al 21 dicembre la galleria d’arte Tommaso Calabro di Milano ospita ‘Ipertesto’: un’esposizione di arredi realizzati ad hoc che celebra i 25 anni dello Studio Palomba Serafini Associati

Sono passati ormai 25 anni dal 1994, anno in cui Roberto Palomba e Ludovica Serafinifondano lo Studio di architettura e design Palomba Serafini Associati. Per celebrare l’importante anniversario, fino al 21 dicembre la galleria Tommaso Calabro di Milano ospita la mostra Ipertesto.

L’esposizione è un viaggio che si snoda tra 25 autoproduzioni e arredi realizzati per l’occasione in collaborazione con aziende affermate a livello internazionale, come CC-tapis, Ferri1956, Fiam, Foscarini, Giorgetti, Horm, Kartell, Lorenzon Project, Poltrona Frau, Vesta, Zanat e Zanotta. I prodotti sono stati realizzati in edizione unica e parte del ricavato della vendita dei progetti di Ludovica + Roberto Palomba esposti in mostra sarà devoluto all’Associazione Pane Quotidiano.

Gli arredi narrano una storia, e lo fanno seguendo la strada percorsa in questi anni dai due designer, quella dell’ipertestualità. L’obiettivo è sempre stato di trasferire il concetto di ipertesto dal mondo dell’informatica a quello del design, facendo vivere l’oggetto nella più libera trasversalità, risultato e origine di infinite connessioni e linguaggi.
Quest’ultimi sono ben in evidenza nelle sale della galleria, dove per l’occasione risiedono opere novecentesche che dialogano con le 25 celebrative dello Studio Palomba Serafini Associati. Unendo così, com’è sempre stato nella filosofia e nella progettazione dei prodotti realizzati nel corso di questi anni, passato e futuro.

Con Ipertesto, Tommaso Calabro continua a dimostrare la propria vocazione all’intertestualità, intesa come creazione di progetti che, contro convenzioni e regole imposte, aprano nuove possibilità percettive e connettive tra le discipline più diverse.

Roberto Palomba e Ludovica Serafini con Tommaso Calabro
Roberto Palomba e Ludovica Serafini con Tommaso Calabro

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *